25 novembre: giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Domenica, 24 Novembre 2013 23:00
  

Violentata, stuprata, usata, zittita, ignorata, violata, offesa, insultata, umiliata, esclusa: i dieci verbi della vergogna. Ci piace chiamarli così, potremmo usarne tanti altri ma ne bastano dieci per gridare forte e chiaro quello che troppe non possono, non vogliono, non riescono a dire. Violenza fisica, violenza sessuale, violenza psicologica, violenza in famiglia, nella società...perché si è sole, senza forze, senza speranze e anche quando il coraggio non manca, manca la forza di rialzarsi. Oggi è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne:  bei discorsi, qualche applauso e chiacchiere sul "si stava meglio quando si stava peggio", addirittura organizzatissimi flashmob e manifestazioni sembrano voler risolvere il caso e ripulire le coscienze: è importante ma non basta. Lo sanno bene le più di cento donne uccise in Italia dall'inizio dell'anno... solo perché donne. Lo sa bene il 50% della popolazione femminile Italiana che non è inserita nel mondo del lavoro...perché nel 2013 la parità dei sessi sembra ancora lontana. Lo sanno bene tutte quelle che restano in silenzio... perché "tanto lui in fondo mi ama" e quelle che vogliono gridare e non hanno più voce...perché nessuno ascolta. Basta! La violenza sulle donne in ogni sua forma è un reato oltre a essere un vigliacco abominio.

Per questa ragione, in modo che ogni data del calendario rappresenti la ‘giornata contro la violenza sulle donne’, abbiamo stilato una nostra personalissima lista degli articoli che meglio ci rappresentano nella ricerca di ciò che vogliamo portare avanti e di quello a cui invece diciamo basta.

Un semplice click sul titolo vi porterà all’articolo corrispondente.

Iniziamo…

1.       Sì alle donne che cambiano la storia: Margherita Hack - grazie signora delle stelleMargherita Hack - grazie signora delle stelle e Lettera a una scienziataLettera a una scienziata

2.       BASTA stupri come arma di guerra: La guerra che fa maleLa guerra che fa male

3.       Sì al diritto alla maternità: Il ventre delle donneIl ventre delle donne

4.       BASTA violenza familiare: "E' irrecuperabile ma quasi quasi me lo tengo": dove l'amore finisce"E' irrecuperabile ma quasi quasi me lo tengo": dove l'amore finisce

5.       Sì al diritto all'istruzione: Malala Yousafzai: voce di pace in un tempo di guerraMalala Yousafzai: voce di pace in un tempo di guerra

            6.       BASTA spose bambine: 16 anni e incita... che dico? Molto meno!16 anni e incita... che dico? Molto meno!

7.       BASTA babymiss: Babymiss - lo stop dalla FranciaBabymiss - lo stop dalla Francia

8.       Sì alle donne in pantaloni: Wearing trousersWearing trousers

9.       BASTA matrimoni temporanei: Un matrimonio dalle ore contate - la vergogna della guerraUn matrimonio dalle ore contate - la vergogna della guerra

10.   Sì alla bellezza delle donne: Pirelli 2013 - quando il nudo è demodéPirelli 2013 - quando il nudo è demodé

11.   BASTA vittime della società: Una scollatura di troppo - la Turchia fa un salto indietroUna scollatura di troppo - la Turchia fa un salto indietro

12.   Sì al diritto al culto: Quattro t per pregare - arrestate al muro del piantoQuattro t per pregare - arrestate al muro del pianto

13.   BASTA schiave: L'ultima fuggitivaL'ultima fuggitiva

14.   Sì al diritto di espressione: Malina Suliman spray a colori in un tempo grigioMalina Suliman spray a colori in un tempo grigio

15.   BASTA femminicidio: FemminicidioFemminicidio -  - lo stop della Bolivialo stop della Bolivia

16.   Sì al diritto di essere donna: Oggi 8 marzoOggi 8 marzo

Facciamo in modo che ogni giorno, non solo oggi, si dica BASTA alla violenza sulle donne.

Ultima modifica il Domenica, 24 Novembre 2013 23:32
Vota questo articolo
(4 Voti)
Letto 1839 volte
Federica De Marco

"Essere donna è così affascinante. E' un'avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Avrai tante cose da intraprendere se nascerai donna. Per incominciare, avrai da batterti per sostenere che se Dio esiste potrebbe anche essere una vecchia con i capelli bianchi o una bella ragazza. Poi avrai da batterti per spiegare che il peccato non nacque il giorno in cui Eva mangiò la mela. quel giorno nacque una splendida virtù chiamata disubbidienza. Infine avrai da batterti per dimostrare che dentro il tuo corpo liscio e rotondo c' é un'intelligenza che chiede di essere ascoltata" O. Fallaci

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.