Nerd zone

Nerd zone (914)

Dal 15 Ottobre, sulla piattaforma di Tim Vision, troviamo la nuova serie tv targata BBC e ideata da Phoebe Waller-Bridge, Killing Eve, con una protagonista del calibro dell’attrice Sandra Oh, (l’amata Christina Yang di Grey’s Anatomy, tanto brava da essersi meritata una candidatura agli Emmy come miglior attrice protagonista).  …

Il ciclone "Elite"

Dicembre 08
Un vero e proprio ciclone quello che ha investito la piattaforma di streaming Netflix a partire dal 5 Ottobre. Un successo senza precedenti quello incassato dalla serie tv spagnola Elite, ideata da Carlos Montero e Darìo Madrona, che in pochissime settimane dal lancio ufficiale già diviene un fenomeno di cui…
Westside, serie documentaria lanciata il 9 Novembre su Netflix (una delle piattaforme di media streaming più utilizzate al mondo) già incassa visualizzazioni da record. Non è una novità il tema del musical, si pensi ad altre pellicole di successo come: High School Musical, The Greatest Showman, Mamma Mia!, che di…

platinum end

Platinum End: Oba e Obata sono riusciti ad incassare un altro successo?

Se Death Note ha rappresentato una novità assoluta, un'opera talmente originale, da diventare un successo indicibile oltre i confini nipponici, Bakuman ha, dal suo canto, rappresentato la maturità.

Ci ha immersi con le sue tavole così comunicative nel mondo dorato e buio dei mangaka, i disegnatori di manga. Un fumetto inevitabilmente distante dalle sfaccettature dark e struggenti del suo importante predecessore. È intriso, bensì, di speranza, gioie, determinazione, amore, amicizia, sconforto e forza d'animo. Platinum End, l'ultima creatura dei Oba e Obata, fa una sorta di inversione di marcia.

 

Cosa distingue Platinum End da Death Note e Bakuman?

Una delle risposte possibili è certamente la disinibizione. Sin dal primo volume, i disegni del maestro Obata sono esplici e forti, senza filtri. Le immagini sono potenti e catapultano il lettore nella storia, riuscendo a far rivivere gli stati d'animo dei personaggi. Ma se da un lato abbiamo disegni molto espressivi, dall'altro abbiamo la penna tagliente di Tsugumi Oba, che immerge in un turbinio di stati d'animo a tratti lugubri e deprimenti, quasi asfissianti.

 

Platinum End è un manga deciso e discordante, rientra in quella categoria di opere che non si può imparare ad amare, o lo si fa da subito o non lo si farà mai.

 

Link all'immagine: http://www.mangeeka.com/voirActu/350/manga/kaze-devoile-la-couverture-francaise-de-platinum-end-un-succes-d-ores-et-deja-annonce/http://www.mangeeka.com/voirActu/350/manga/kaze-devoile-la-couverture-francaise-de-platinum-end-un-succes-d-ores-et-deja-annonce/

“Viviamo in un acquario, ma sogniamo il mare. Per questo dobbiamo vivere una vita segreta.” Così si apre – e chiude – la nuova serie evento di Netflix, Baby, disponibile dal 30 novembre. Sei episodi ispirati allo scandalo delle baby squillo dei Parioli, a Roma, che sconvolse l’Italia nel 2013,…

Spade lucenti, cavalli al galoppo, carri stridenti, qua e là qualche schioppo. Lungo la Senna c'è ormai chi combatte, il re tentenna, ma la gente si batte...”

 

Era il 1984 quando per la prima volta in Italia fu trasmesso il primo episodio del cartone animato Il Tulipano Nero – La Stella della Senna. Serie animata nata dal soggetto di Mitsuru Kaneko, regia di Yoshiyuki Tomino e Masaki Osumi, il Character design di Akio Sugino, famoso per aver creato quelli di anime come Rocky Joe, Jenny la tennista, Occhi di Gatto e tanti altri che hanno segnato l'infanzia di molti millennials.

 

Come mai ha avuto così tanto successo?

Il successo di questa serie animata deriva dal fatto che è stata creata appositamente per cavalcare l'onda del forte interesse che ha suscitato la rivoluzione francese in Giappone, grazie alla celebre opera di Ryoko Ikeda, Lady Oscar. Soltanto in un secondo momento Mitsuru Kaneko (testo) e Asuka Morimura (disegno) hanno deciso di farne una trasposizione in manga.

 

Curiosità sul manga La Stella della Senna.

Creato nel 1975 e mai pubblicato al di fuori del Giappone, i fans italiani hanno dovuto attendere circa 43 anni prima di poterlo leggere e non finirlo, dato che l'opera è stata lasciata incompiuta dagli autori. Originariamente il fumetto contava tredici volumi, raggruppati nel 2013 in due albi.

In Italia grazie alla casa editrice J-POP è arrivato sugli scaffali di tutte le fumetterie.

 

Link all'immagine:  https://muuseo.com/tama/items/24

 

stella della senna copia

Se è vero che i film – e le serie tv, aggiungerei – possono portare lo spettatore in luoghi lontanissimi, allora Netflix lo scorso 16 novembre ci ha regalato un biglietto aereo per il Messico. È infatti sbarcata sul catalogo del colosso dello streaming la quarta stagione di Narcos, curiosamente…

urante la manifestazione del Lucca Comics and Games 2018 non si è fatto desiderare di certo il piano editoriale di uno dei colossi dell'editoria italiana della nona arte. Vediamo cosa proporrà la Panini ComicsPanini Comics nel 2019:

 

-Ti amo ma fatti ammazzare (Konya Wa Tsuki Ga Kirei Desuga, Toriaezu, Shine!),di Kaname Majuro (storia) e Sousou Sakakikbara (disegni), 8 vol., in corso, bimestrale, da gennaio in edicola e fumetteria;

 

-Blue Flag (Ao No Flag), di Kaito, 5 vol., in corso, bimestrale, da aprile in edicola e fumetteria;

 

-Ossa (Hone Ga Kusaru Made), di Yae Utsumi, 7 vol., conclusa, mensile, in fumetteria e online;

 

-Game - Giochi di Seduzione (Game-Suits No Sukima), di Mai Nishikata, 4 vol., in corso, bimestrale, da marzo in fumetteria e online;

 

-Sono Solo Fantasie (Mosou Shoujo), di Yukino Seo, 3 vol., in corso, bimestrale, da aprile in fumetteria e online;

 

-Sister & Vampire (Sister To Vampire), di Akatsuki, 5 vol., in corso, bimestrale, da maggio in fumetteria e online;

 

-The Complete Art Of Fullmetal Alchemist, di Hiromu Arakawa, vol. unico, in fumetteria e online;

 

-Gantz/Osaka, di Hiroya Oku, 3 vol., cartonati con cofanetto, completo, in fumetteria e online;

 

-Rieraku, di Inio Asano, vol. unico, a giugno in fumetteria e online;

 

-Chi No Wadachi, di Shuzo Oshimi, 4 vol., in corso, bimestrale, da giugno in fumetteria e online;

 

-Jiro Taniguchi Deluxe Collection, cofanetto con 5 vol., da gennaio in fumetteria e online – vol. singoli, mensile, da gennaio in fumetteria e online;

 

-Ice Age Chronicle Of The Earth(Chikyu Hyokai Goto Osamu), di Jiro Taniguchi, 2 vol., conclusa, in fumetteria e online;

 

-In Questo Angolo Di Mondo (Kono Sekai No Katasumi Ni), di Fumiyo Kono, vol. unico, in fumetteria e online;

 

-Atelier Of Witch Hat (Tongari Boushi No Atelier), di Kamome Shirahama, 4 vol., in corso, in fumetteria e online;

 

-L'Attacco Dei Giganti – Colossal Edition, di Hajime Isayama, 8 vol., in corso, in fumetteria e online;

 

-Slam Dunk Restyled Edition (Slam Dunk Shinsou Seihenban), 20 vol., conclusa, in fumetteria e online;

 

Buona lettura!

IMG 1390

Lucca Comics and Games 2018 è terminato e tutte le case editrici hanno indetto conferenze stampa per comunicare i loro piani editoriali del 2019.

Vediamo nello specifico quello della Star Comics:

 

-I Dipinti Maledetti, di Hachi, farà parte della collana Target, 3 vol. in corso, da Marzo disponibile in tutte le fumetterie, librerie e Amazon;

 

-My Ancient Sister - Anenarumono, di Pochi Iida, collana Storie di Kappa, 3 vol. in corso, da Marzo disponibile in tutte le fumetterie, librerie ed Amazon;

 

-Dragon BallVita da Yamcha, di Akira Toriyama, Dragon Garow Lee, collana Wonder, vol. unico, da Aprile disponibile in tutte le fumetterie, librerie ed Amazon;

 

-Dragon Ball Full Color – La Saga di Freezer, di Akira Toriyama, collana Dragon Ball Full Color, 5 vol. concluso, da Aprile disponibile in tutte le fumetterie, librerie e Amazon;

 

-Hungry Marie – Harapeko no Marie, di Ryuhei Tamura, collana Action, 4 vol. concluso, da Aprile disponibile nelle fumetterie, librerie e Amazon;

 

-Fairy Girls, di Hiro Mashima, Boku, collana Zero, 4 vol. concluso, da Aprile disponibile in fumetteria, libreria e Amazon;

-Perfect World, di Rie Aruga, collana Amici, 8 vol. in corso, da Aprile disponibile in fumetteria, libreria e Amazon;

 

-Fairy Tail Side Stories – Fairy Tail Gaiden, di Hiro Mashima, Kyota Shibano, collana Zero, 3 vol. concluso, da Maggio disponibile in fumetteria, libreria e Amazon;

 

-La Dura Vita della Vice Presidente – Fukukaicho Ganbaru, di Akira Hiromoto, ReDrop, collana Storie di Kappa, vol. unico, da Maggio diponibile in tutte le fumetterie, librerie e Amazon;

 

-King of Eden, di Takashi Nagasaki, Sangcheol Lee, collana Manhwa, sei volumi concluso, da Maggio disponibile in fumetteria, libreria e Amazon;

 

- Raisekamika, di Hajime Segawa, collana Storie di Kappa, 3 volumi in corso, da Aprile disponibile in fumetteria, libreria e Amazon;

 

-Starving Anonymous – Shokuryo Jinrui Starving Anonymous, di Kengo Mizutani, Yu Kuraishi, Kazu Inabe, collana Point Break, 6 vol. in corso, da Maggio disponibile in tutte le fummeterie, librerie e Amazon;

 

-Tales of the Wedding Rings – Kekkon Yubiwa Monogatari, di Maybe, collana Wonder, 6 vol. in corso, da Maggio disponibile in fummetteria, libreria e Amazon;

 

-Lo Sfigatto – NekoNaughey, di Q-rais, collana non ancora decisa, volume unico, da Febbraio disponibile in fumetteria, libreria e Amazon;

 

-Blade of the Demon Slayer – Kimetsu no Yaiba, di Koyoharu Gotoge, collana Big, 12 volumi in corso, da Aprile disponibile in fumetteria, libreria, Amazon;

 

-To Your Eternity – Fumetsu no Anata He, di Yoshitoki Oima, collana Starlight, 8 volumi in corso, da Aprile disponibile in fumetteria, libreria, Amazon;

 

-Card Captor Sakura Clear Card, di Clamp, collana Dragon, 5 volumi in corso, da Maggio disponibile in fumetteria, libreria, Amazon;

 

-Edenszero, di Hiro Mashima, collana Young, 1 volume in corso, da Maggio disponibile in fumetteria, libreria, Amazon;

 

-Lamù – Nuova Edizione, di Rumiko Takahashi;

 

Link alla foto: https://www.mangaforever.net/552135/star-comics-presenta-novita-manga-2019

 

 

 

 edizioni.star.comics

Il 23 ottobre del 2018 ci ha lasciato Keiichiro Kimura.
Una brutta notizia per tutti quelli della mia generazione che, grazie a questo character designer giapponese, possono dire orgogliosamente di essere stati i primi ad apprezzare l'animazione nipponica. Quindi una lacrimuccia da parte del sottoscritto è più che legittima.
Gli Anime giapponesi furono trasmessi in Italia verso la fine degli anni settanta, ma diventarono i cartoni, per antonomasia, per tutti i nati negli anni '80.


Kimura e Go Nagai sono stati forse i disegnatori più importanti del Sol Levante, ed è grazie alla loro bravura che milioni di ragazzi europei e americani hanno conosciuto e apprezzato la cultura giapponese.
In queste illustrazioni non troviamo solo storie di robottoni, mostri, diavoli o extraterresti ma anche vicende di famiglie alle prese con la tipica quotidianità orientale.
Infatti grazie a questi disegni possiamo entrare nelle minka o nelle machiya o mangiare assieme ai nostri personaggi preferiti il sukiyaki, l'umeboshi, l'onigiri e tanto altro ancora.

 


Ma i Manga e gli Anime giapponesi raccontano anche un altro aspetto culturale: la fierezza di un popolo che ricorda ancora Hiroshima, ma sa risollevarsi con sacrificio e forza d'animo.
Non a caso questi valori li troviamo sopratutto nell'Uomo Tigre che, durante la vita, riesce a compiere su se stesso una metamorfosi. Originariamente era un puroresu wrestler scorretto e spietato, ma dopo l'incontro con i bambini dell'orfanotrofio, diretto dalla sua vecchia amica Ruriko, si redime e comincia a lottare contro quella stessa Tana delle Tigri che lo aveva fatto diventare un lottatore formidabile, ma senz'anima e senza valori. Grazie agli incassi degli incontri, riuscirà ad aiutare quell'orfanotrofio da cui era fuggito da bambino.
Kimura usa l'escamotage degli incontri per insegnare ai ragazzi i veri valori della vita: l'onore, l'altruismo e il rispetto per gli avversari solo per citarne alcuni.


Infatti l'Uomo Tigre si comporterà nei suoi match sempre con lealtà, nonostante debba combattere contro lottatori sempre pronti ad infliggergli ogni male possibile.
Purtroppo, nell'ultimo incontro, la perdita della maschera di Tigre gli farà dimenticare i principi per cui da tanti anni lottava e farà sì che in lui emerga il vecchio Diavolo Giallo, un diavolo che lo farà lottare senza pietà.
Un finale che lascia sconcertati. I valori predicati da Tiger Mask per tutta la serie vengono cancellati in pochi fotogrammi. Il wrestler vince e sconfigge Tana delle Tigri, ma l'uomo Naoto perde perché la rabbia oscura i valori che andava predicando.


All'epoca, i bambini italiani certamente non colsero tutti gli aspetti sociali che il cartone intendeva trasmettere. Per loro, il tardo pomeriggio, rappresentava il momento in cui potevano assistere ad un cartone coinvolgente e cantare la sua bella sigla che ancora viene canticchiata.

 

link alla foto:

https://www.cinezapping.com/uomo-tigre-dvd-24-agosto-gazzetta-dello-sport/

Bodyguard, guardia del corpo. No, non parleremo della magica love story tra Kevin Costner e Whitney Houston. Non imboccheremo il viale dei ricordi. Qui parliamo della nuova serie targata BBC con protagonista Richard Madden e sbarcata su Netflix lo scorso 24 ottobre. Smessi gli sfortunati panni del primogenito Stark e…
Pagina 1 di 58

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.