L’estate dei bisbigli

Martedì, 28 Febbraio 2012 19:08
  

Foscano è un paese in cui conta più quello che gli altri credono che tu faccia di quello che realmente fai. Un paese come tanti, in fondo, e qui sei ragazzi conducono le loro vite, viaggiando fino alla città dell’università, facendo pigri giri in barca, sopportando e alimentando le voci della gente.

Perché “la gente” è un personaggio chiave di queste pagine: la gente mormora e condanna, e con i suoi bisbigli costruisce e distrugge, soprattutto se può mettere le mani su succulente notizie portate dal caldo estivo, come quelle scatenate dall’arrivo di una bella straniera. Anche lei ha un’etichetta sulla fronte? Sì, ovviamente, e la ostenta sfidando tutto il paese. L’ira la spinge ad essere sfrontata, a dare ai paesani proprio l’immagine che vogliono. E questo è ciò che fa anche Dario, bollato da sempre da un padre delinquente che lui ha a malapena conosciuto. La loro vana ribellione è non ribellarsi, pensando in tal modo di vincere. E gli amici? La brava bambina sente l’impulso di strapparsi di dosso quell’etichetta, il bello vuole solo continuare a fare il bello...

Brunella Gasperini delinea un romanzo delicato come una brezza estiva, che scorre via in modo naturale, come un pensiero. Tratta con semplicitàdei sentimenti umani, dei vincoli che a volte noi stessi ci imponiamo, dell’incapacità di comunicare che ci procura tanta sofferenza.

Non serve uno stile complicato per scrivere di cose semplici, e questo lei lo sa bene. Eppure le atmosfere che evoca restano impresse nella mente: sembra quasi di camminare per i vicoli deserti del paese, di sentire il ticchettio della vecchia pendola della cucina, di affacciarsi dalla balaustra della terrazza sul torrente...

Ci si sente spontaneamente partecipi delle emozioni dei personaggi, forse perché, in fin dei conti, non sono altro che le nostre.

 

Vota questo articolo
(5 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.