il Red Bull 64 Bars live a Scampia

Lunedì, 01 Agosto 2022 00:00
Piazza Ciro Esposito Piazza Ciro Esposito
  

 

Speriamo ardentemente che in futuro Scampia non venga più additata, per antonomasia, come luogo famigerato, pieno di spacciatori e delinquenti che vivono sotto l’ombra delle “famose” vele o ricordata come il sito in cui si è girata la fiction “Gomorra”.

 

In questi anni ci sono stati molti cambiamenti positivi, argomento di cui avevamo già scritto in un’altra sezione del nostro giornale. Ma sembra che si sia parlato al vento perché i pregiudizi sono rimasti, alimentati sopratutto da una stampa ostile che spesso presenta con meraviglia le novità del territorio perché per lei è più facile pescare nel torbido.

 

La piazza Giovanni Paolo II aka piazza Ciro Esposito sta diventando il fulcro di molti spettacoli all’aperto. Infatti a giugno scorso c’è stato il concerto a sorpresa del cantante romano Ultimo che, a fine esibizione, aveva spiegato ai fans di esser stato orgoglioso di esibirsi qui e che soltanto la musica poteva veicolare un messaggio per contrastare le malelingue sui quartieri popolari di Napoli e Roma.

 

Giorni fa, la nota casa di bibite, Red Bull, ha dato notizia, sul proprio sito, che proprio in quell’agorà, ad ottobre, ci sarà il “Red Bull 64 Bars Live”, un mega concerto che vedrà esibirsi senza sosta sul palco Ernia, Fabri Fibra, Geolier, Guè, Madame, Marracash e Dj Ty1. L’organizzatore, in collaborazione col programma di “Napoli, Città della Musica”, ha annunciato che alla manifestazione parteciperanno anche artisti locali che faranno da supporto a quelli del main event e ha promesso altresì che la futura kermesse permetterà agli spettatori di assistere ad un’esperienza nuova e lontana dai consueti festival.

 

Per chi fosse interessato ad assistere al concertone, comunichiamo che dovrà acquistare i biglietti sulla piattaforma di Ticketmaster (clicca sul nome) o che potrà vederlo in streaming su YouTube, e successivamente on demand e sul canale “Red Bull Droppa”.

 

Siamo sicuri che attraverso questo tipo di eventi o altre iniziative simili, non solo si invertirà la mobilità urbana dal centro alla periferia, ma si darà ai mass-media un nuovo tipo di footage che possa escludere definitivamente i simboli della malavita e del degrado urbano.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.