C’era una volta MTV

Domenica, 22 Agosto 2021 00:00
  

Ad agosto MTV ha compiuto 40 anni.

Questo nuovo Network, nato dalla geniale idea di Robert W. Pittman, fagocitò alla radio quella fetta di ascoltatori che si nutriva musicalmente dell’unico mass media che trasmetteva musica 24 ore al giorno, quegli irriducibili che stavano incollati ad uno stereo e che avevano la speranza di riuscire ad ascoltare la propria canzone preferita.

 

MTV sembrava una rivoluzione perché adesso non si stava più soltanto ad ascoltare la musica, ma, grazie alla potenza del tubo catodico, la si poteva gustare attraverso favolosi videoclip.

Ma i videoclip rappresentavano soltanto la punta dell’iceberg delle sue trasmissioni, perché dentro a questo contenitore televisivo c’erano tanti programmi musicali, come lo storico MTV Unplugged, e tanti altri rivolti all’entertainment e che indubbiamente hanno segnato un’epoca con alcuni modi di dire della generazione Y che passava le ore davanti allo schermo in compagnia dei presentatori che oggi “tutti li vogliono e tutti li cercano”, come Alessandro Cattellan che ha fatto la gavetta proprio come VJ.

 

Ma poiché il mondo si evolve certe rivoluzioni non riescono a stare al passo coi tempi e sono destinate a scomparire.

Così MTV è collassata soprattutto in Italia dove il duopolio radiotelevisivo ha schiacciato la concorrenza non permettendo a varie emittenti di fortificare il proprio audience.

 

Questo canale ha cercato di sopravvivere in mezzo al marasma italiano prima importando serie e programmi di matrice statunitense, come Daria, Beavis & Butthead, Celebrity Death Match per poi buttarsi a capofitto nei Reality Show. Ha iniziato con quello della famiglia Osbourne, un ciclo che ha segnato il canto del cigno di MTV poiché ormai i programmi generalisti trasmessi non hanno più quella giusta dose di satira e cattiveria di cui si nutrivano negli anni ‘90. Ma il vero colpo di grazia gli è stato dato da Google e da Youtube poiché grazie a queste piattaforme online gli spettatori hanno potuto scegliere direttamente cosa vedere, ma soprattutto hanno dato la possibilità di creare un palinsesto personalizzato, tutto quello che non hanno le TV generaliste.

 

link alla foto: https://www.facebook.com/159917292692/photos/pb.100044579853000.-2207520000../10156403621162693/?type=3

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.