Io, Leonardo sospeso tra scienza e astrattismo

Mercoledì, 18 Settembre 2019 18:25
  

 

io leonardo cop

Un viaggio introspettivo, in cui Leonardo si confronta con se stesso, attraverso rendez-vous mentali con artisti, politici e perfino con gli apprendisti della sua bottega. La comprensione dello sviluppo intellettuale, emozionale e spirituale del Genio del 400 è affidata alla voce profonda di Francesco Pannofino che da perfetto cicerone conduce lo spettatore ad analizzare il pensiero, la genesi delle opere ed eventi che hanno rivestito importanza fondamentale nella vita dell’ artista. La voce della mente e della coscienza diviene essa stessa protagonista in quanto dialoga, conversa soffre e gioisce insieme a Leoardo cercando di contestualizzare i pensieri e renderli comprensibili.

io leonardo1

Ma non si tratta solo di un film storico, infatti il sapiente uso di computer grafica, animazioni e proiezioni permette al pubblico di entrare a far parte delle visioni e delle epifanie, tant’è vero che alcune invenzioni scientifiche che nella realtà non hanno mai visto la luce, nella storia prendono magicamente forma si animano, e si mettono in funzione. I veri protagonisti di questo film sono appunto la mente e il genio di Leonardo, che fungono da ponte con il mondo esterno, i luoghi natali, paesaggi bucolici, la Valdarno,la città di Milano fino a giungere a Parigi, dove il pubblico può scoprire la nascita di opere quali  La Gioconda, L’Ultima Cena, L’Uomo Vitruviano  la Dama con Ermellino e molte altre.

io leonardo2

La pellicola discosta totalmente dai soliti schemi dei docufilm, La struttura narrativa e la fotografia rendono questo film innovativo e stravagante,in quanto è proprio la mente di Leonardo a condurre chi osserva nella storia, prendendo forma e vita e donando un ritratto di Leonardo che va al di là dell’inventore, del pittore e del genio, mostrandolo in vesti umane. Questa struttura narrativa particolare mostra e mette a confronto tre diverse tipologie di spazi mente –ricordo - natura.

Il primo spazio inerente la mente viene rappresentato come uno spazio chiuso, un luogo in cui le pareti girano su loro stesse e il tetto si apre proiettandola verso l’universo, creando una connessione con lo spazio del ricordo e quello della natura. Lo spazio del ricordo muta e si evolve ogni qual volta una reminiscenza viene evocata, queste contestualizzazioni fanno si che in Leonardo prendano vita personaggi, si materializzino ambientazioni e opere distinte. Quando ciò avviene lo spettaore si ritrova al di fuori dello studio, vivendo la scena evocata dal ricordo insieme a Leonardo. Lo spazio della natura è strettamente connesso con i luoghi in cui è cresciuto e vissuto divenendo elemento essenziale per tutto ciò che ruota attorno le sue percezioni e i suoi studi al punto che la definisce ” Maestra dei maestri”.

Anche i dialoghi sono significativi,considerando il fatto che esclusivamente ricavati da scritti autografi estrapolati per lo più dal “Trattato della Pittura” cosi come gli oggetti di scena, le ricostruzioni ambientali e i vari oggetti fedelmente riprodotti dai disegni di Leonardo.

Leonardo è interpretato da Luca Argentero che lo ricorda nei tratti e nell’ aspetto. Nella pellicola viene rappresentato come un uomo 35enne capelli ondulati e delicato nei tratti, descritto dai biografi come affabile gentile ed elegante oltre che di straordinaria bellezza, un’ immagine molto lontana dal viso invecchiato e malinconico che di solito si attribuisce al suo autoritratto, il quale sembra essere in realtà uno studio datato tra il 1490 e il 1495 periodo del cenacolo.

io leonrado3

La bella Cecilia Gallerani musa della “Dama con ermellino” e giovante amante a soli 16 anni di Ludovico il moro è portata in scena da Angela Fontana che con il candore della sua pelle e i tratti delicati incarna a pieno la bellezza della nobile feudataria. La regia del film è affidata al regista Jesus Garces Lambert già noto al pubblico per il documentario “Caravaggio L’anima e il sangue”. Il fil Io, Leonardo sarà in programmazione al cinema il 2 ottobre.

io leonardo 4immagini di D.Foti

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.