George Michael: Nel giorno di Natale l'addio all’icona pop britannica.

Lunedì, 26 Dicembre 2016 15:36
  

Il 2016. Fin dal principio l’anno maledetto per le star del mondo della musica. Un macabro scherzo del destino è quello che ci ha riservato  nella giornata di Natale la morte di una delle icone della pop music. A cominciare da David Bowie il 10 gennaio fino a concludere l’Anno Maledetto proprio con l'autore di “Last Christmas”, George Michael.

A quanto risulta dalle prime notizie, è stato stroncato da un infarto all’età di 53 anni, nella propria casa poco prima delle 14:00; non sembrano esserci altre motivazioni dietro il decesso, magari legate all’abuso di stupefacenti o conseguenti alle abitudini alcoliche.

Da quasi 12 ore si susseguono i messaggi di cordoglio dei fan e dei colleghi artisti che, increduli, hanno portato l’hastag #George Michael e #Last Christmas in cima ai trend topic.

img 1 copia copia copia copia

La notizia, data con un comunicato dal manager degli Wham, Michael Lippman a nome della famiglia, recita: “È con grande tristezza che confermiamo che il nostro amato figlio, fratello e amico George è passato a miglior vita in casa sua. La famiglia chiede sia rispettata la privacy in questo difficile momento. Non ci saranno ulteriori commenti in questa fase”.

Qui il canale ufficiale di George Michael su Youtube. 

La carriera di George (il suo vero nome era Georgios Kyriacos Panayiotou) è stata lunghissima e ricca di successi, con oltre 100 milioni di dischi venduti in tutto il globo in 40 anni. Dagli esordi con Andrew Ridgeley e gli Wham, alla carriera solista iniziata con un duetto insieme ad Aretha Franklin, la voce di George ha accompagnato la crescita di milioni di teenager che oggi, ormai adulti, piangono affranti la dipartita di un vero e proprio Dio della Musica.

A marzo 2017 era prevista l’uscita del suo film-documentario intitolato “Freedom”, fatto per lo più di immagini d’archivio scovate dopo lughissime ricerche, che prometteva di essere un regalo per i fan, tanto che la Sony Music in accordo col cantante aveva deciso di far uscire la ristampa di “Listen Without Prejudice” in concomitanza all’uscita del film.

img 2 copia copia

Dal mondo dello spettacolo sono tantissimi i messaggi che si stanno susseguendo a livello mondiale: da Enrico Ruggeri a Roberto Saviano fino a giungere a Robbie WilliamsMadonna, i Duran DuranBoy George, Elton John

Ma davanti alla sua abitazione a Goring, oltre che alle celebrità, sono moltissimi i fan che stanno lasciando peluche, candele, fiori e bigliettini con messaggi toccanti su quanto George e la sua musica abbia significato per loro.

img 3 copia copia

Ad ogni modo, ora che il 2016, ovvero UN ANNO MALEDETTO per le star, sta per concludersi, fa un po' effetto pensare che, mentre in giro per il mondo "Last Christmas" stava risuonando un po' ovunque nelle case in festa, proprio in quel momento George se ne stesse andando per sempre.

Vota questo articolo
(3 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.