Fran Herbello: il corpo che umano non è

Lunedì, 21 Novembre 2016 21:31
  

Avevamo già parlato qualche tempo fa di Chema Madoz, un fotografo che trasforma gli oggetti di uso quotidiano in surreali. Al pari di Chema Madoz, Fran Herbello punta a sconvolgere la realtà giocando però oltre che con gli oggetti anche con il corpo umano, dando ad ogni cosa un significato nuovo, potente, che alle volte suscita avversione, alle volte palesa ironia.

img1 copia

Nato nel 1977 a Menziken, in Svizzera, da genitori galiziani-la Galizia è una Comunità Autonoma della Spagna-comincia il suo lavoro diplomandosi in scultura all’Accademia di Belle Arti, scopre presto la passione per la fotografia  e comincia a sperimentare il connubio tra le due tipologie d’arte.

Come Madoz (leggi qui), scatta esclusivamente in bianco e nero e solo su pellicola, crea delle vere e proprie sculture attraverso le quali manipola poi quella che è la visione e la percezione oggettiva del corpo. Ecco che mani, piedi e busto vengono trasformati fino a divenire completamente altro, segno di una ricerca continua del surrealismo che come risultato regala opere straordinarie dell’arte contemporanea.

img2 copia

Il soggetto è sempre centrale, la luce quasi sempre neutra, la simmetria e la semplicità degli scatti fanno sì che l’attenzione sia rivolta contemporaneamente alla visione d’insieme e al dettaglio dell’ immagine. Le scelte stilistiche di Herbello fanno quasi subito venire in mente un paragone con i lavori di Bayer o Man Ray, che creava però dei fotomontaggi e non delle sculture vere e proprie. (leggi qui)

img3 copia copia

Lo studio continuo di nuove dimensioni, i suggerimenti di nuove interpretazioni dei soggetti catturati, permettono all’osservatore di individuare  la linea sottile tra realismo e surrealismo, suscitando emozioni oltre che stupore.

img4 copia

Di seguito il link al sito Web di Herbello: http://franherbello.com/http://franherbello.com/

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 779 volte

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.