Kairós Edizioni presenta le nuove proposte, tra storie d'amore e integrazione e thriller di qualità

Giovedì, 21 Luglio 2016 12:27
  

Con due presentazioni in tre giorni, la Kairós Edizioni ha mostrato al pubblico napoletano le sue nuove proposte, perfette per letture estive impegnative, perché, si sa, sotto l'ombrellone è meglio mantere il cervello in esercizio! Martedì 19 luglio Iocisto, che oggi compie due anni, ha ospitato l'incontro sul libro C’è sempre tempo per svegliarsi di Aziza Isma’il, al secolo Rita, mentre stasera, giovedì 21 luglio, per le ore 18 è fissata la presentazione de Le pagine perdute di Ugo Nasi alla Mooks - Mondadori di Piazza Vanvitelli.

Da una storia d'amore e integrazione tra Occidente e Oriente ad un thriller di qualità di uno scrittore milanese. L'offerta variegata ha trovato una doppia vetrina nelle due librerie vomeresi.

La presentazione di martedì 19, moderata da Roberta D'Agostino, ha visto l'intervento di Laura Capobianco, Professoressa e membro della Consulta Regionale femminile, della giornalista Gabriella Galbiati e del professore Malik Abrah che, con l'autrice, hanno aperto un interessante dibattito. La storia di Rita/Aziza è quantomai di insegnamento per un'epoca come la nostra in cui, all'invito alla tolleranza tra popoli e culture differenti, si risponde con violenza, fisica e verbale. Nella storia d'amore raccontata in questo libro autobiografico, una donna partenopea descrive il suo matrimonio con il marito di religione islamica e, con la stessa leggerezza, la sua scelta, assolutamente personale, di studiarne la cultura, la religione e la lingua. C'è un coraggio in queste azioni non semplice da spiegare. La difficoltà non sta nell'atto di avvicinarsi ad una cultura differente, si chiama scelta non a caso, quanto piuttosto nel subire gli assurdi commenti degli altri, alcuni tristemente ascoltati anche alla presentazione, che hanno più volte rivolto all'autrice le stesse domande: ha davvero cambiato nome per sua scelta? Non è stata costretta a cambiare religione? 

Al giorno d'oggi, siamo tutti esperti senza aver davvero studiato un argomento, opinionisti della vita altrui senza averne ascoltato le ragioni. II motivo è difficile da identificare, ma una soluzione potrebbe nascondersi in incontri come questi e nella lettura, l'arma più grande contro il pregiudizio.

unnamedL'invito è dunque quello di partecipare all'incontro sul libro Le pagine perdute di Ugo Nasi, presenti l'autore, lo storico GuidoD’Agostino e la giornalista Francesca Cicatelli. Le letture sono a cura di Roberta D’Agostino e Gianni Sallustro.

Date le premesse di martedì, è vietato mancare!

Vota questo articolo
(0 Voti)
Emma Di Lorenzo

I leave to others the conviction of being the best, for me I want the certainty that in life you can always improve.

 Marilyn Monroe

 

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.