"Lumina": il fumetto 2.0

Giovedì, 23 Luglio 2015 06:32
  

Bastano un passaparola, uno sguardo al sito internet WorldofLumina.comWorldofLumina.com ed un click sulla casella "acquista ora" per ritrovarsi tra le mani una copia del primo volume di Lumina, creato da Emanuele Tenderini e Linda Cavallini. Per chi non ne ha sentito parlare, si tratta di una graphic novel serializzata tutta Made in Italy. Questo nuovo progetto è unico nel suo genere, un fumetto che ha visto la luce grazie al crowdfunding, è una raccolta fondi per finanziare una progettazione imprenditoriale tramite una portale (in questo caso la piattaforma Indiegogo) ed i finanziatori sono proprio i lettori. Un nuovo modo per avere una filo diretto con il pubblico, un legame più solido privo dei vincoli dettati dagli editori.


Questo fumetto è una ventata di aria fresca, un'idea innovativa ed evolutiva che fuoriesce da ogni schema a cui siamo stati abituati fino ad ora. Vero è che la storia ha un buon potenziale e soprattutto non bisogna farsi scoraggiare dai mille punti interrogativi che lascia dopo la lettura del primo volume, benché, a farla da padrona sia la colorazione in digitale.


Emanuele Tenderini ha utilizzato per la sua opera una tecnica originale, l'Hyperflat, una versione 2.0 del Superflat dell'artista giapponese Takashi Murakami che unisce ad un'immagine piatta bidimensionale un'esplosione di colori forti, come nell'iconografia giapponese. L'Hyperflat, quindi, parte dal concetto di piattezza 2d e con un gioco di colori si creano delle illusioni ottiche (ovviamente il tutto sviluppato tramite computer) che conferisce all'immagine una terza dimensione.

 

Lumina 2


Questa tecnica comporta anche altri notevoli benefici, uno dei quali scoperto dal Tenderini è il controllo del focus: mettere a fuoco un punto specifico dell'immagine e sfocare il resto, una tecnica poco usuale nei fumetti, anzi quasi del tutto assente, che conferisce una notevole dinamicità ai personaggi della storia.


Ultima chicca è che questo fumetto ha anche una colonna sonora! Ebbene si, musica scritta da Remo Baldi un musicista bergamasco, che alterna ritmi lenti a quelli veloci che rendono più avvincente e piacevole la lettura. Non rimane che augurarci che questo fumetto e gli autori continuino ad essere sostenuti da noi lettori per poter scoprire come Miriam e Kite salveranno il mondo di Lumina!

 

Lumina 3

Vota questo articolo
(7 Voti)
Letto 1433 volte

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.