"Infection", uno spettacolo teatrale di Massimiliano Caprara dal 18 al 29 marzo 2015 al TEATRO SPAZIO UNO di Roma

Domenica, 22 Marzo 2015 13:37
  

È davvero la nostra l’unica realtà? Cosa conosciamo dell’universo e di possibili mondi paralleli? E se fosse possibile un contatto tra due mondi apparentemente lontani e differenti? Sono queste le domande alla base del complicato e intricato testo di "Infection" scritto da Caprara e messo in scena dalla sua compagnia.

La scena, divisa da un velatino, porta lo spettatore ad osservare da una parte le dinamiche  del nostro mondo rappresentato da una coppia composta da Ric (Coscarella), scrittore di favole, uomo mite e ostile a qualsiasi forma di tecnologia e dalla sua compagna, Erika (Milaneschi), social network dipendente e quindi, sulla carta, una coppia mal assortita e incapace di dialogare. Dall’altra parte del “velatino” ci sono due strani e buffi personaggi: Lek (Petik) e Yuk (Cecchini), custodi di un sistema informatico andato misteriosamente in avaria a causa di un virus e che dialogano in maniera quasi incomprensibile e si muovono in alcuni momenti come automi, in altri in modo frenetico, aspettando l’arrivo del temuto Grande Tecnico (Caprara) che possa risolvere il problema.

Il punto di contatto o, sarebbe meglio dire, l’uomo di contatto tra i due mondi è Argo (Bevilacqua), fratello di Ric, dedito alle droghe e, in qualche mondo, connesso mentalmente e spiritualmente con il mondo intellegibile, con le sue azioni cambierà in parte la prospettiva di vita di Erika, mettendo in discussione il suo rapporto di coppia.

Una vicenda che si muove a scatti, non sempre fluida e che impone attenzione e concentrazione da parte dello spettatore per non perdere il filo rosso della storia.

Un testo sicuramente originale, vivace, ben scritto anche se forse troppo criptico e non agevole la prima volta che vi si assiste.

La visione risulta sicuramente godibile e, nel complesso, piacevole e interessante per merito del cast, talentuoso e coraggioso nell’affrontare questa difficile sfida teatrale alla distanza,  vinta.

Una sfida anche per lo spettatore nel cogliere tutti i messaggi del testo  e farli suoi e riflettere, alla fine, sul concetto che poi non esiste una distanza incolmabile e che il dialogo resta comunque la forma di comunicazione più efficace e vera.

Infection è uno spettacolo teatrale di Massimiliano Caprara,

scritto da Massimiliano Caprara

Scene e Costumi di Chiara Paramatti,Disegno luci di Sacha Doninelli
Luci e Fonica Alessia Sorbello 

con:Veronica Milaneschi, Daniele Coscarella, Michele Bevilacqua, Rosario Petix, Alessandro Cecchini, Massimiliano Caprara

In scena dal 18 al 29 marzo 2015 al TEATRO SPAZIO UNO di Roma

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.