13° giornata di Campionato

Lunedì, 28 Novembre 2011 09:34
  

Venerdì è partito il lungo week-end spezzatino con Udinese-Roma: ritorno al successo dei friuliani ai danni di giallo-rossi di Luis Enrique grazie alle reti di Isla e Di Natale. Nelle partite del sabato alle 18 hanno aperto Novara-Parma con la vittoria in rimonta dei piemontesi che mancava dal 20 settembre (3-1 all’Inter): vittoria targata Rubino-Rigoni con Mazzarani autentico trascinatore. Rubino realizza il suo piccolo grande record: in gol col Novara in tutte le serie professionistiche, dalla C2 alla A. Nell’altra gara, dopo ventinove anni, il Catania passa al “Via del Mare” contro il Lecce al 90° con la rete mortifera del “Pitu” Barrientos che regala la prima vittoria esterna agli etnei; per il Lecce del sempre più traballante Di Francesco è notte fonda. Alle 20.45 in contemporanea il big match tra Lazio e Juventus e quello tra Atalanta e Napoli. Partiamo dal match dell’Olimpico dove la Juve trova tre punti pesantissimi in chiave scudetto infliggendo la seconda sconfitta in campionato ai biancocelesti: match-winner Pepe (seconda marcatura consecutiva). Vucinic apre per Matri sulla sinistra, cross di quest’ultimo dove giunge Pepe, rapidissimo nell’inserimento ad evitare Marchetti con un tiro preciso: è 0-1. Il centrocampista Marchisio salterà il recupero col Napoli causa squalifica. All’ “Azzurri d’Italia” di Bergamo, Il Napoli, nonostante l’ampio turn-over, a quindici secondi dalla fine ammutolisce i tifosi di casa beffando l’Atalanta con un acuto del solito Cavani all’ultimo respiro. Partendo dall’inizio, a passare in vantaggio sono i padroni di casa con German Denis, ex col dente avvelenato, autore di un’ottima prestazione anche contro i suoi ex compagni di squadra. L’argentino, al 14’ p.t. si coordina ma la traversa ferma El Tanque: è solo il preludio al vantaggio che giunge dopo 5’ di gioco quando l’ariete di Colantuono approfitta del pasticcio che combina il centrocampo azzurro e solo davanti a De Sanctis batte a rete, un gol che ha il profumo della rivalsa. Napoli e Juventus (senza lo squalificato Marchisio) torneranno nuovamente in campo martedì sera al S. Paolo nel recupero dello scorso 6 novembre, match non disputato causa inondazioni che si sono abbattute sulla Penisola. Alle 15, il Cesena trascinato dai gol del ritrovato Mutu ha la meglio sul Genoa. L’Inter all’89 beffa un buon Siena con la rete del diciannovenne olandese Castaignos regalando ai suoi tre punti che pesano. Pari tra Cagliari e Bologna: a Di Vaio risponde capitan Conti su penalty. Il Palermo ha la meglio sulla Fiorentina dell’ex Delio Rossi ad opera della coppia Miccoli-Ilicic salendo così al quinto posto. Nel posticipo serale delle 20.45 il Milan passeggia sul Chievo con le reti di Ibrahimovic (101° marcatura nel nostro campionato), del rientrato Pato e di Thiago Silva: match a senso unico coi veronesi mai in partita; i rossoneri, al momento, sembrerebbero l’unica compagine a tenere testa alla Juventus.

Vota questo articolo
(4 Voti)
Maurizio Stabile

Maurizio Stabile è laureato in "Scienze Politiche" ed è un pubblicista iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti italiani.

Dal 2007 ad oggi ha scritto per il "Roma", il "Corriere dello Sport" e "Il Mattino" col quale mantiene tutt'ora un rapporto di collaborazione nella sezione sport con particolare attenzione verso le serie minori campane.

Le sue passioni sono il tennis, che pratica dalla giovane età, il calcio e, per voi appassionati lettori, le scommesse.

Seguite i suoi pronostici su questo sito! ;-)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.